2017

2017

Dal 21 al 25 aprile prossimi  nel Palazzetto dello Sport STADIUM di Rimini si terranno i Campionati Nazionali di Ginnastica Ritmica-LIBERTAS. All’evento parteciperanno più di mille atlete, in rappresentanza di oltre sessanta società provenienti da tutta Italia. Esso richiamerà nella più famosa località della Riviera Adriatica più di trentamila spettatori nelle varie giornate di gara sugli spalti dello splendido impianto riminese e sarà seguito da tutti i mezzi di comunicazione di massa, grazie al respiro nazionale dello stesso e alla presenza nelle diverse serate di ospiti di livello anche internazionale.

defi

CORSO DI FORMAZIONE BASIC LIFE SUPPORT – Defibrillatore

Il C.P.S. LIBERTAS di SALERNO, in rispetto del Decreto Legge 18 marzo 2011, n. 273, che obbliga anche le associazioni sportive, durante le loro attività, ad essere dotate di un defibrillatore semi-automatico per garantire in caso di emergenza il primo intervento,  ha  stipulato una convenzione con un soggetto accreditato presso la Regione Campania per organizzare un  CORSO BLS-D CERTIFICATIVO-PRIMO SOCCORSO PER L’USO DEL DEFIBRILLATORE.

Al termine di tale corso, che si svolgerà in un’unica sessione con lezioni  teoriche e pratiche, tenute da personale qualificato e accreditato, sarà rilasciata certificazione che attesterà l’addestramento al primo soccorso a supporto delle funzioni vitali.

Il corso si svolgerà  Sabato 10 DICEMBRE 2016 a Cava de’ Tirreni e avrà il costo di € 50,00. Il termine ultimo per le adesioni è fissato per LUNEDI’ 5 DICEMBRE 2016.

Si ricorda a tutte le associazioni affiliate la convenzione stipulata con una nota azienda distributrice per l’acquisto di un defibrillatore semi-automatico a € 595,00 + IVA.

Il defibrillatore, che rispetta la normativa vigente, è corredato di piastre per adulti e pediatriche, borsa di trasporto, garanzia di anni 5 e kit di pronto soccorso (mascherina, rasoio, forbici, guanti, ecc.).

scarica il modulo di iscrizione

logo-libertas-nazionale

PARTONO I GRAND PRIX

La NUOVA STAGIONE SPORTIVA della LIBERTAS è pronta a PARTIRE con nuove, straordinarie iniziative.

Nella sezione Attività Sportive sono disponibili i programmi e i regolamenti dei Grand Prix di CALCIO, GINNASTICA RITMICA, DANZA SPORTIVA, DANZA, PATTINAGGIO ARTISTICO, BOCCE.

L’invito è diretto a tutte le associazioni sportive del territorio.

NUOVE AVVENTURE per una NUOVA SFIDA.

logo-libertas-nuovo

gli atleti alla partenza

REAL SAN FRANCESCO- che successo!

il vincitore Antonello Landi taglia il traguardo

il vincitore Antonello Landi taglia il traguardo

Missione compiuta. La podistica Baronissi-Cava “1° Trofeo Real San Francesco” è stato un grande successo. Oltre duecento atleti hanno sfidato una pioggia incessante che ha accompagnato tutta la loro prestazione lungo i circa sedici chilometri del tracciato e non si sono arresi alle intemperie né al fondo stradale reso viscido, soprattutto nella lunga discesa che dal valico di Croce ha portato in piazza San Francesco, a Cava de’ Tirreni. Particolarmente struzzicante per il mondo del podismo su strada la nuova sfida sportiva ideata e coordinata dalla Comunità francescana cavese e dalla Libertas, e inserita dal Comitato Festa di San Francesco di Cava de’ Tirreni nel suo programma civile. Stuzzicante e impegnativa per il tracciato scelto, che partendo da Baronissi e attraversando Pellezzano si inerpicava, come strada provinciale 129, sulle colline spartiacque tra la Valle dell’Irno e quella metelliana. Reso ancora più insidioso e selezionante dalla fitta pioggia battente che ha accompagnato tutta la gara. Pioggia rea di aver frenato alla partenza circa un centinaio di iscritti in più che in extremis hanno dato forfait e deciso di disertare l’appuntamento, rimandandolo al prossimo anno. A dare lo start di partenza alla gara sono stati il padre guardiano del Convento di Baronissi, sede della curia provinciale dei frati minori, fra Enrico Agovino, quello del convento di Cava de’ Tirreni, fra Pietro Isacco, il rettore del Santuario di San Francesco e Sant’Antonio di Cava, fra Luigi Petrone, il presidente del Comitato Festa San Francesco di Cava, Fernando Cretella, il presidente regionale della Libertas Antonio Adinolfi e i responsabili regionali Libertas per l’Atletica e Podismo su strada, Roberto Funiciello, Francesco D’Anisi e Carmine Adinolfi. Sin dal primo chilometro di gara ha rotto gli indugi Antonello Landi, dell’Atletica Potenza Picena, che con un’azione di allungo in progressione si è lasciato tutto il gruppo alle spalle e ha intrapreso una corsa solitaria per il resto del percorso, chiudendo al traguardo la sua fatica con il tempo di 56’ 41’’ e staccando il primo degli inseguitori, il cavese Giovanni Ferrara dell’ASD Podisti Cava-Picentini-Costa d’Amalfi, , di un minuti e 4’’, e il terzo, Antonello Barretta dell’Asd Liberi Insieme, di un minuto e 54’’. Prima delle donne Grazia Razzano dell’Aeneas Run di Bacoli, con il tempo di 1h 14’ 33’’. Nella classifica per società questo il podio: vincitrice l’Aeeneas Run di Bacoli (NA), a seguire l’ASD Atl. Isaura Valle dell’Irno e il Castellabate Runners. A fine gara atleti, dirigenti delle società al seguito e organizzatori si sono ritrovati all’interno del chiostro del convento di San Francesco per le premiazioni e per assistere all’esibizione folkloristica dei Pistonieri Santa Maria del Rovo. A chiusura della manifestazione il deus ex machina della gara, Carmine Adinolfi, ha voluto ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione del Trofeo Real San Francesco: la comunità francescana locale e di Baronissi, il presidente del Comitato Festa di San Francesco, i comandi di Polizia locale di Baronissi, Pellezzano e Cava, la Croce rossa italiana, comitato di Cava, i volontari delll’Associazione Europea Operatori di Polizia, la Protezione civile, gli equpe dei suoi collaboratori e, infine, l’Amministrazione comunale di Baronissi e il sindaco Gianfranco Valiante, per la grande accoglienza data ai partecipanti e la massima disponibilità dimostrata a supporto della manifestazione. “Siamo arcisoddisfatti del risultato ottenuto, nonostante non ci abbia aiutato il tempo- ha detto a tutti dal palco Adinolfi- E anche grazie agli apprezzamenti che a caldo ci hanno fatto gli atleti possiamo sin da subito dare appuntamento al 1° ottobre 2017 per la seconda edizione del trofeo “Real San Francesco”. Sarà certamente un’altra grande festa di sport nel segno della Libertas”.

 

nella sezione Podismo  H le classifiche finali e la galleria fotografica.

locandina-real-san-francesco

PODISTICA REAL SAN FRANCESCO

locandina-real-san-francesco

Tutto pronto per la Real San Francesco, la gara podistica che toccherà i tre comuni di Baronissi, Pellezzano e Cava de’ Tirreni e si concluderà davanti al locale Santuario di San Francesco e Sant’Antonio, domenica 2 ottobre. La manifestazione sportiva è inserita nel calendario degli eventi civili organizzati dal Comitato Festeggiamenti in onore di San Francesco della città metelliana. Saranno oltre duecento gli atleti in gara, in rappresentanza di una trentina di società provenienti da ogni angolo della regione Campania. Alla sua prima edizione ha già dunque superato l’esame. La chiamata del Santo d’Assisi ha colpito ancora una volta. Artefici dell’annunciato successo il rettore del Santuario di Cava de’ Tirreni, padre Luigi Petrone, il padre guardiano, fra Pietro Isacco, che hanno voluto fortemente quest’evento all’interno del programma che affianca gli appuntamenti religiosi della Festa. Soddisfazione anche da parte del presidente del Comitato Festa, Fernando Cretella. A coordinare gli aspetti sportivi della manifestazione, e non solo loro, è stato chiamato il C.P.S. Libertas di Salerno e il suo deus ex machina Carmine Adinolfi, e il C.R.S Libertas Campania, di cui è presidente il dinamico Antonio Adinolfi. Entrambi si sono avvalsi dell’esperienza nel campo del podismo su strada della “Bit e Byte” e della Asd Libertas Agropoli. Accolta con grande entusiasmo l’iniziativa dal sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, città dalla quale partirà la Real S. Francesco domenica mattina alle ore 9 e 15. Una scelta dettata dalla radicata presenza del culto di San Francesco sul territorio, che è sede della curia provinciale dei padri minori. Tornando alla gara, essa si snoderà per 15 chilometri e seicento metri lungo un tracciato impegnativo ma molto panoramico tra le colline che dividono la valle dell’Irno da quella metelliana, gran parte coincidente con la strada provinciale 129, la Pellezzano-Croce, e che dopo aver attraversato le frazioni cavesi di San Pietro, Maddalena, Rotolo, si concluderà in piazza San Francesco, ai piedi del sagrato del Santuario. La partecipazione alla gara è gratuita. Le iscrizioni sono ancora aperte on line sul sito www.bitebyte.biz e si chiuderanno venerdì 30 settembre.